Biblioteca agiografica italiana (BAI)

Ricerca promossa dalla FEF e dall’École Française de Rome


Direttori responsabili: Jacques Dalarun, Lino Leonardi.
Comitato scientifico: Geneviève Brunel-Lobrichon, Carlo Delcorno, Domenico De Robertis, François Dolbeau, Gigliola Fragnito, Robert Godding, Guy Lobrichon, Enrico Menestò, Giovanni Pozzi, André Vauchez.
Consulenti: Antonella Degl’Innocenti, Claudio Leonardi.
Ricercatori: Maria Teresa Dinale, Beatrice Fedi, Giovanna Frosoni.
Collaboratori: Luchina Branciani, Myriam Chopin, Domenico Cinalli, Tommaso Di Carpegna, Patricia Frosini, Paolo Mariani, Silvia Nocentini, Raffaella Pelosini, Fabio Zinelli.

Oggetto della ricerca: La letteratura agiografica medievale è al centro di un rinnovato interesse, storico e letterario, nel quadro più generale della storia della spiritualità. Per le grandi tradizioni greca e latina esistono i due classici repertori approntati dalla «Société des Bollandistes» sulla base di una lunga tradizione di studi e di edizioni.
Meno studiato è invece il campo dei testi medievali composti nelle lingue moderne, o spesso tradotti dal latino; manca qui un repertorio sistematico dei testi e dei manoscritti, spesso inediti, che testimoniano la grande diffusione di questo patrimonio agiografico e devozionale, accessibile anche al di fuori degli ambienti intellettuali e letterari.
Definire il panorama delle vite dei santi in volgare è inoltre uno strumento essenziale per la ricostruzione della nuova spiritualità, anche femminile e laicale, negli ultimi secoli del Medioevo.

Obiettivi della ricerca:
1) Indagine e inventario delle fonti manoscritte, ancora inesplorate, della letteratura agiografica italiana nei secoli XIII-XV.
2) Repertorio dei testi, nella forma di una Biblioteca agiografica italiana (BAI) secondo il modello bollandista (BHG, BHL).
3) Allestimento di una Banca dati informatica relativa al Repertorio, da diffondersi su CD-Rom.
4) Promozione dell'edizione critica delle agiografie meno note o male edite.

Stato di avanzamento: I lavori di repertoriazione si sono conclusi nel 2002, e nell’autunno 2003 sono usciti i due volumi corredati dal CD-ROM (vedi qui sotto).

Bibliografia:

Pour une «Biblioteca agiografica italiana» [interventi di J. Dalarun, F. Dolbeau, C. Leonardi], in «Hagiographica. Rivista di agiografia e biografia cristiana della SISMEL», 1 (1994), pp. 341-63.

Jacques Dalarun e Lino Leonardi, Presentazione del progetto «Biblioteca Agiografica Italiana» (École française de Rome - Fondazione Ezio Franceschini, Firenze), in Francescanesimo in volgare (secoli XIII-XIV). Atti del XXIV Convegno internazionale (Assisi, 17-19 ottobre 1996), Spoleto, Centro italiano di studi sull’Alto Medioevo, 1997 («Società Internazionale di Studi Francescani. Centro interuniversitario di studi francescani»), pp. 355-396.

Jacques Dalarun e Lino Leonardi, Biblioteca Agiografica Italiana (BAI): du projet à la publication, in «Mélanges de l’École française de Rome. Moyen Âge», 115 (2003), pp. 7-40, e in versione italiana in «Hagiographica», X (2003), pp. 1-36.

Biblioteca Agiografica Italiana (BAI). Repertorio dei testi e manoscritti, secoli XIII-XV, a cura di Jacques Dalarun e Lino Leonardi, e di Maria Teresa Dinale, Beatrice Fedi, Giovanna Frosini et alii, Firenze, Edizioni del Galluzzo, 2003, voll. 2, pp. XII-298 + XXII-734, con CD-ROM (Archivio romanzo, 4).