Società Internazionale per lo Studio del Medioevo Latino

Fondazione Ezio Franceschini

 

 

Corso di perfezionamento postuniversitario

in filologia e letteratura latina medievale

 

 

anno 2008

 

 

Scadenza domande 16 settembre 2008

 

L’iniziativa gode del contributo
dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze

 

 

Certosa del Galluzzo

50124 Firenze

Tel. 055.2048501/2049749

Fax 055.2320423

segreteria@fefonlus.it

segreteria.sismel@sismelfirenze.it

http://www.sismelfirenze.it

 

 

 

Premessa

 

La Società Internazionale per lo Studio del Medioevo Latino (da ora Sismel) e la Fondazione Ezio Franceschini Onlus (da ora Fef), sulla base dell’esperienza di formazione maturata negli anni e in considerazione del ricco patrimonio scientifico raccolto nella loro biblioteca e nelle redazioni delle loro imprese di ricerca, bandiscono l’VIII Ciclo del Corso di perfezionamento postuniversitario in filologia e letteratura latina medievale (da ora Corso). Il diploma di perfezionamento conseguito al termine del Corso triennale è equipollente al titolo di dottore di ricerca rilasciato dalle Università italiane ai sensi del D.M. 3 aprile 2001 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n° 104 del 7 maggio 2001.

 

La sede amministrativa del Corso è presso la Biblioteca di Cultura Medievale della Sismel e della Fef, Certosa del Galluzzo – 50124 Firenze. La segreteria del Corso a cui deve essere rivolta ogni corrispondenza è presso la segreteria della FEF che resterà aperta al pubblico per tutta la durata del Corso dal Martedì al Giovedì dalle ore 11,30 alle ore 13,30. L’ufficio Formazione per gli aspetti organizzativi e la presentazione scientifica e didattica del Corso risponde all’indirizzo: mtucci.formazione@sismelfirenze.it.

 

 

Direzione, Comitato scientifico e Collegio dei docenti

 

Del Corso è Coordinatore il prof. Claudio Leonardi.

 

Il Comitato Scientifico è composto dal Coordinatore del Corso e dai professori P. Chiesa, M. Cortesi, A. Degl’Innocenti, M. Donnini, P. Gatti, O. Limone, I. Pagani, A. Piazzoni, S. Pittaluga, F. Santi.

 

Il Collegio dei Docenti è formato da Gabriella BRAGA (Università di Cassino); Stefano BRUFANI (Università di Perugia); Paola BUSDRAGHI (Università di Genova); Lucia CASTALDI (Università di Udine); Paolo CHIESA (Università di Milano); Mariarosa CORTESI (Università di Pavia); Giuseppe CREMASCOLI (Università di Bologna); Edoardo D’ANGELO (Università Suor Orsola Benincasa, Napoli); Violetta DE ANGELIS (Università di Milano); Alfonso DE PETRIS(Università di Chieti); Antonella DEGL'INNOCENTI (Università di Trento); Manuel DÍAZ DE BUSTAMANTE (Università di Santiago di Compostela); François DOLBEAU (Ecole Pratique des Hautes Etudes – Paris); Mauro DONNINI (Università di Perugia); Paolo GATTI (Università di Trento); Giovanna Maria GIANOLA (Università di Padova); Michael LAPIDGE (Università di Notre Dame, Indiana USA); Claudio LEONARDI (S.I.S.M.E.L., Firenze); Oronzo LIMONE (Università di Lecce); Giovanni Paolo MAGGIONI (Università del Molise); Enrico MENESTÒ (Università di Perugia); Massimo OLDONI (Università di Roma); Ileana PAGANI (Università di Salerno); Emore PAOLI (Università di Roma “Tor Vergata”); Agostino PARAVICINI BAGLIANI (Università di Losanna); Ambrogio PIAZZONI (Biblioteca Apostolica Vaticana); Lucia PINELLI (S.I.S.M.E.L., Firenze); Stefano PITTALUGA (Università di Genova); Luigi G. G. RICCI (Università di Sassari); Francesco SANTI (Università di Lecce); Paul Gerhard SCHMIDT (Università di Freiburg i. Br.); Vito SIVO (Università di Foggia); Pasquale SMIRAGLIA (Università di Roma Tre); Francesco STELLA (Università di Siena); Peter STOTZ (Università di Zürich); Paolo VITI (Università di Lecce).

 

 

Titolo Assegnato

 

Il Corso assegna un Diploma di alta formazione per lo studio della filologia e la letteratura latina medievale a coloro che, iscritti regolarmente per aver adempiuto ogni formalità richiesta e per aver superato la prova d’ammissione, a) frequentino il curriculum triennale per almeno il 75% dei monte ore previsti, in ciascuno dei tre anni di corso, per le attività didattiche e di tirocinio; b) presentino una tesi di diploma su un argomento approvato dal Comitato Scientifico, che offra apporti scientifici originali. La tesi dovrà essere consegnata in triplice copia un mese prima dello scadere del triennio del corso a decorrere dalla sua inaugurazione. Gli allievi avranno facoltà di chiedere al Comitato Scientifico un anno di proroga che non potrà essere coperto dalla borsa di studio. La richiesta dovrà essere presentata entro tre mesi dalla scadenza del triennio stesso.

 

L’elaborazione della tesi per il conseguimento del Diploma, dovrà essere seguita da un tutor scelto dal Comitato Scientifico e nominato dal Coordinatore del Corso, nell’ambito o meno del Collegio dei Docenti. L’assegnazione del diploma è condizionata alla valutazione dell’elaborato in un esame finale da parte di una commissione istituita dal Coordinatore del Corso, nelle forme sotto indicate.

 

La commissione formata per la valutazioni delle Tesi di diploma, a conclusione del curriculum triennale, sarà composta di tre membri afferenti al settore disciplinare L-FIL-LET/08 – Letteratura latina medievale e umanistica (ovvero, nel caso di docenti stranieri, afferenti a discipline riconosciute equipollenti). Non più di due membri della commissione potranno appartenere al Collegio dei Docenti del Corso.

 

Il Corso potrà curare la pubblicazione dell’opera approvata in una specifica collana.

 

 

Modalità e Termini di presentazione delle domande

 

Possono accedere al concorso i laureati con diploma di laurea quadriennale o magistrale (ovvero specialistica) in Lettere, Filosofia, Storia, Conservazione dei Beni Culturali e lauree equipollenti.

Le domande di iscrizione al Corso dovranno essere spedite entro il 16 settembre 2008 (fa fede il timbro postale). Gli interessati, italiani o stranieri, dovranno presentare la domanda di ammissione in carta semplice. La domanda dovrà essere corredata da:

 

a)                         curriculum vitae;

b)                         diploma di laurea quadriennale o magistrale (ovvero specialistica) o diploma equipollente;

c)                         ogni altro titolo si ritenga utile, comprese le eventuali pubblicazioni.

 

Il titolo di cui al punto b) dovrà essere conseguito entro la data degli esami di ammissione previsti nella seconda metà del mese di ottobre 2008 e consegnato alla Commissione d’esame.

Il candidato potrà nella domanda proporre il titolo di un progetto di ricerca eventualmente motivandolo con un breve testo allegato.

Gli alunni contribuiranno con l’importo annuale di 380,00 euro, per il sostenimento delle spese previste per il Corso, per materiale didattico, l’attrezzatura tecnologica e la manutenzione degli impianti che saranno da loro utilizzati; tale cifra dovrà essere corrisposta per metà entro gennaio e per l’altra metà entro aprile di ogni anno, salvo la sospensione del rapporto, mediante bonifico bancario o presso la segreteria.

 

Il materiale inviato a corredo delle domande dovrà essere in triplice copia e non verrà restituito.

 

Per il triennio 2009/2011, saranno ammessi non più di quattro allievi.

 

 

Modalità di accesso

 

L’accesso al Corso è condizionato al superamento di un concorso per titoli ed esami. Detto esame prevedrà:

 

a)                         due prove scritte consistenti rispettivamente nello svolgimento di un tema su un argomento attinente la Filologia e Letteratura Latina Medievale e nella traduzione e commento di un brano tratto da un’opera in latino di periodo medievale;

b)                         una prova orale su argomenti attinenti la Filologia e Letteratura Latina Medievale;

c)                         una prova orale di accertamento della conoscenza strumentale di due lingue straniere a scelta tra Francese, Inglese, Spagnolo e Tedesco.

 

La commissione di concorso che valuterà i titoli e le prove d’esame per le ammissioni al Corso sarà composta da tre membri afferenti al settore disciplinare L-FIL-LET/08 (ex L07B) (ovvero da docenti stranieri afferenti a settori equipollenti); detta commissione sarà nominata dal Coordinatore del Corso su proposta del Comitato Scientifico.

 

 

Borse di studio e contributi

 

Gli istituti promotori assegneranno una borsa di studio dell’importo di 11.000,00 euro lordi l’anno ai due allievi che risulteranno primi nella graduatoria di ammissione al Corso. L’importo della borsa sarà erogato mensilmente. Nel caso di attività di ricerca all’estero dei borsisti, concordata con il tutor (della durata minima di un mese), verrà corrisposta una maggiorazione del 50% della borsa computata sui mesi di permanenza documentata.

 

Gli istituti promotori si riservano di disporre, valutando caso per caso anche in ragione di una reale documentata situazione economica familiare che lo giustifichi, eventuali contributi per la frequenza dei corsi e per attività di ricerca.

 

 

Piano di studi

 

Il Corso prevede la possibilità di scegliere tra due indirizzi: Filologia Latina Medievale e Letteratura Latina Medievale. L’attività didattica – che potrà essere richiesta alla segreteria del Corso e che sarà pubblica nel sito Internet della Sismel – prevede moduli comuni e, in qualche caso, moduli specifici per ciascun indirizzo. Non ci saranno limiti alla partecipazione degli allievi alle lezioni in ragione dei due diversi indirizzi. Nei tre anni l’attività didattica prevede, oltre che lezioni in aula, esercitazioni guidate, tutorato e attività di tirocinio.

 

Coloro che seguono il Corso saranno tenuti al superamento di prove di accertamento intermedie, condizione di prosecuzione del Corso. Il Comitato Scientifico stabilirà le modalità dell’accertamento e ne darà comunicazione agli allievi almeno un mese prima del suo svolgersi.

 

 

Calendario del corso e sede dell’attività didattica

 

L’apertura ufficiale del Corso è prevista il 15 gennaio 2009, data che sarà comunicata ai vincitori del concorso di ammissione con lettera raccomandata. Annualmente sono previsti tre cicli di lezione per circa 90 ore complessive; 80 ore di attività di tirocinio e uno stage presso biblioteche e centri di studio italiani e stranieri. L’attività didattica e di tirocinio si svolgerà prevalentemente a Firenze, nelle redazioni delle ricerche della Sismel e della Fef, e potranno essere proposte attività di studio e di ricerca in alcune delle sedi europee delle redazioni distaccate di Medioevo Latino. Le spese di viaggio e di soggiorno all’estero saranno a carico del Corso.

 

 

Attrezzatura didattica e scientifica a disposizione degli allievi

 

Ogni allievo avrà la facoltà di utilizzare la Biblioteca di Cultura Medievale nella sede della Fef, alle condizioni indicate dal regolamento della biblioteca per i collaboratori dei due istituti promotori. Ogni allievo avrà la facoltà di amministrare una propria pagina web nel sito internet Fef/Sismel, pagina che potrà essere mantenuta in linea per un anno dopo la conclusione del Corso.

 

E’ previsto un addestramento all’uso di programmi elettronici per l’elaborazione di dati. Gli allievi saranno coinvolti nella acquisizione delle procedure utili alla gestione di banche dati di manoscritti, testi, bibliografia scientifica. Con modalità indicate all’inizio dei corsi, potrà essere aperto un forum di discussione, integrato occasionalmente da chat, dedicato ai temi del Corso, soprattutto allo scopo di stabilire e mantenere contatti con tutte le sedi coinvolte nel piano di studio.

 

 

Redazioni per attività di tirocinio:

 

 

1) Medioevo Latino. Bollettino bibliografico della cultura europea secc. VI-XVI; 2) Calma. Compendium auctorum latinorum Medii Aevi; 3) Bislam. Bibliotheca Scriptorum Latinorum Medii Recentiorisque Aevi; 4) Codex. Censimento di manoscritti medievali della Regione Toscana; 5) Medioevo Musicale; 6) Censimento dei manoscritti delle opere di Gregorio Magno; 7) Ricabim. Repertorio di Inventari e Cataloghi delle Biblioteche Medievali.

 

 

Il presente bando costituisce la parte normativa del Regolamento del Corso, a cui si rimanda per ogni elemento di ulteriore informazione.

 

 

 

Firenze, 26 maggio 2008