FONDAZIONE EZIO FRANCESCHINI

Certosa del Galluzzo

I - 50124 Firenze

(Tel. 055/2048501; 055/2049749; fax 055/2320423)

 

 

 

“Ezio Franceschini (1906-1983) ha lasciato nella cultura italiana ed europea una traccia profonda. Il suo nome è legato agli esordi di imprese che hanno cambiato l’immagine della nostra storiografia. Fu il primo professore italiano di Letteratura latina medievale e tra i realizzatori dell’Aristoteles latinus. Con la sua presenza coraggiosa in momenti chiave della recente storia europea (insieme a Concetto Marchesi costituirà un gruppo per l’aiuto ad ebrei e dissidenti durante il fascismo), egli ha mostrato che la ricerca scientifica, anche la più tecnica, deve essere fondata su una sensibilità generosa per gli uomini”.

 

La Fondazione Ezio Franceschini, nel contesto di un articolato programma di promozione degli studi sulla cultura medievale, bandisce i seguenti premi (diversamente da quanto pubblicato il 12 maggio 2003, segue l'elenco dei bandi validi):

 

Premio «Ezio Franceschini» per tesi di laurea ovvero di dottorato dedicato alla letteratura e alla filologia latina medievale. XII edizione.

 

 

Premio «Maurizio Bellina» per tesi di laurea ovvero di dottorato dedicato alla scrittura mistica e alla letteratura spirituale del Medioevo. II edizione. (Il premio è in omaggio al figlio della sorella di Ezio Franceschini, la signora Anna Maria e nel ricordo di lei).

 

 

I premi sono riservati a laureati italiani che abbiano discusso le loro tesi negli anni accademici 1999/2000; 2000/2001; 2001/2002. Ciascuno dei premi banditi ammonta a € 1500. E’ possibile che i premi non siano assegnati in assenza di tesi di sicuro valore, oppure che siano assegnati premi complementari.

 

 

 

Regolamento del concorso

 

Il Consiglio di amministrazione della Fondazione Franceschini nominerà una commissione di tre membri per ciascun premio. Le commissioni assegneranno il premio valutando:

 

1)        la tesi di laurea o di dottorato;

2)        i titoli di studio (è necessario presentare tra questi una copia del certificato di laurea o di dottorato);

3)        il curriculum vitae con elenco delle eventuali pubblicazioni;

4)        due lettere di presentazione di studiosi noti nelle discipline a cui il premio è dedicato;

 

 

 

Le domande dovranno pervenire con allegata la documentazione indicata, in triplice copia (ivi comprese le tesi di laurea o di dottorato, anche non rilegate) entro e non oltre il 30 settembre del 2003 (farà fede la data del timbro postale). Il materiale inviato non sarà restituito. Il giudizio della commissione è insindacabile.

 

 

Il Presidente
(On. avv. Marcello Olivi)

Il Direttore
 (Prof. Claudio Leonardi)

Firenze, 14 maggio 2003